IT
EN
IO SONO VIVO, VOI SIETE MORTI
Tutto è cominciato guardando una scritta sul cranio di un ragazzo che passava. MODIFIED, diceva il tatuaggio. Poi ho cominciato a leggere i racconti di Philip K. Dick.

NTERSTELLAR

Ho iniziato a chiedermi cosa sono i deja vu.
E per ultimo ilsole24ore in un articolo sull'intelligenza artificiale si scriveva che dei robot, ai quali erano state inserite memorie immense, davanti a un'immagine surreale – un elefante dentro un'abitazione – erano impazziti, e che solo il cervello umano riesce a creare dei ponti tra cose lontane nello spazio e nel tempo e a costruire barriere tra cose somiglianti.
(vado a memoria, mi perdoni l'autore dell'articolo)

La mia soffitta è piena di polvere che si deposita su tutto ed è anche piena di stratificazioni lasciate da chi si è succeduto nel tempo, Tancredi, Pratt, così mi hanno detto.
Ho cominciato a “montare rebus” e quando ho avuto i deja vu mi son fermato: chi ha messo queste memorie nel mio cervello? Non sono state vissute da me.

Shop Online